Categorie
diritti fondamentali diritto allo studio greenpass insegnanti risarcimento danno sanitari scuola

INSEGNANTI, STUDENTI E SANITARI: occorre chiedere l’applicazione del REG. UE 2021/953

I decreti legge 44 (sanitari), 52 (green pass), 105 (green pass) e 111 (scuola e università) del 2021 sono palesemente incostituzionali, ed a questa conclusione ė in grado di giungere chiunque, ma soprattutto chi col diritto ha a che fare per professione, come giudici, avvocati e pubblici funzionari.

Coloro, comunque, che avessero ancora dei dubbi e soprattutto si trovassero nel patema di vedersi, a loro volta, irrogare sanzioni disciplinari, e dovessero decidere su come applicare queste norme, non potrebbero di certo ignorare il Paragrafo 36, Reg. Ue 2021/953: si tratta di una norma cogente, sopraelevata rispetto i decreti citati, che non ammette deroghe ed è direttamente applicabile nel nostro ordinamento giuridico, ex art. 288 Trattato sul Funzionamento dell’Unione Europea ed art. 11 della nostra Costituzione.

Il precetto da essa recato, ovverosia il divieto di qualsiasi discriminazione diretta od indiretta nei confronti di chi decide volontariamente di non vaccinarsi non può essere trascurato a cuor leggero, soprattutto da parte di chi deve assumere dei provvedimenti preclusivi a danno di determinati soggetti, come sanitari, insegnanti, personale scolastico e studenti universitari.

Questi atti sarebbero, inevitabilmente, affetti dal vizio di violazione di legge e come tali esporrebbero i soggetti che li hanno emanati a responsabilità diretta organica a titolo di risarcimento danni in ossequio a quanto previsto dall’art. 28 della Costituzione.

La prima linea difensiva, quindi, da avanzare da tutti coloro che si ritengano lesi dai decreti citati e dagli atti amministrativi conseguenti assunti a loro danno è eccepire la violazione del paragrafo 36, Regolamento Ue 2021/953 e di richiederne, invece, la pronta applicazione ed osservanza, pena la richiesta danni ex art. 28 Cost.

A tal proposito da questo link si può scaricare un FAC SIMILE DI DIFFIDA.

Del resto, questa motivazione, insieme ad altre, fra cui la violazione della privacy e la trasmissione del virus anche da parte dei vaccinati, è stata posta a base delle note sentenze dei Giudici spagnoli che hanno dichiarato illegittimo il green pass iberico.



ARTICOLO 21 COSTITUZIONE
Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure.

PREAMBOLO AL CODICE DEONTOLOGICO FORENSE
Nell’esercizio della sua funzione, l’avvocato vigila sulla conformità delle leggi ai principi della Costituzione, nel rispetto della Convenzione per la salvaguardia dei diritti umani e
dell’Ordinamento comunitario.

ARTICOLO 24 COSTITUZIONE
Tutti possono agire in giudizio per la tutela dei propri diritti e interessi legittimi.. La difesa è diritto inviolabile in ogni stato e grado del procedimento.

ARTICOLO 113 COSTITUZIONE
Contro gli atti della pubblica amministrazione e’ sempre ammessa la tutela giurisdizionale dei diritti e degli interessi legittimi dinanzi agli organi di giurisdizione ordinaria o amministrativa. Tale tutela giurisdizionale non puo’ essere esclusa o limitata a particolari mezzi di impugnazione o per determinate categorie di atti. La legge determina quali organi di giurisdizione possono annullare gli atti della pubblica amministrazione nei casi e con gli effetti previsti dalla legge stessa.

2 risposte su “INSEGNANTI, STUDENTI E SANITARI: occorre chiedere l’applicazione del REG. UE 2021/953”

Gent.mo Avv. Franchi, ringrazio per aver messo a disposizione il modulo per la diffida. Sono un docente universitario. Chiedo gentilmente se si può disporre d’un modulo più specifico per l’università. Forse potrei adattarlo io stesso, mettendo come destinatario il Rettore (al posto del Dirigente scolastico)? (o chi altri, al posto del Rettore?). Altra domanda: nel caso d’un docente universitario, la diffida va spedita (qualora necessario), dalla propria casella di PEC, anche al Ministero della Pubblica Istruzione, ma, immagino, non al terzo indirizzo indicato (Comune). È così?
La ringrazio molto per le delucidazioni.

"Mi piace"

Sino molto contenta del blog e dell’informazione che viene data a riguardo delle leggi e della tutela per i diritti della persone all’imposizione vaccinale sotto varie forme di coercisione ..

Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...