Categorie
diritti fondamentali

Il 31 marzo non passi inosservato: si ridia alle persone il diritto di lavorare, senza alcuna restrizione!

Lo impongono non solo ragioni di morale e di diritto ma anche la conclamata crisi economica esacerbata dalla guerra in Ucraina e gli effetti delle scelte governative dell’ultimo anno.

LO VOGLIAMO RICORDARE: IL 31 MARZO DECADONO LE SEGUENTI RESTRIZIONI

VIENE MENO IL GREEN PASS BASE LAVORATORI UNDER 50

L’imposizione dell’obbligo di possedere e mostrare il greenpass base per poter accedere al lavoro da parte degli under 50, in vigore dal 15 ottobre, viene meno il 31 marzo. La norma di riferimento è l’art. 9 septies del D.L. 52/2021.

VIENE MENO IL GREENPASS BASE PER:

  • ACCESSO A SERVIZI ALLA PERSONA
  • ACCESSO AD UFFICI PUBBLICI
  • ACCESSO A BANCHE
  • ACCESSO A POSTE
  • ACCESSO STUDENTI ALLE UNIVERSITA’
  • ACCESSO UFFICI GIUDIZIARI MAGISTRATI

VIENE MENO IL GREENPASS RAFFORZATO PER

  • BAR
  • RISTORANTI
  • ALBERGHI
  • PISCINE E PALESTRE
  • MEZZI DI TRASPORTO PUBBLICO URBANO ED EXTRAURBANO
  • SPORT DI SQUADRA E DI CONTATTO
  • CENTRI TERMALI
  • CONVEGNI
  • FESTE
  • FESTE COLLEGATE A CERIMONIE CIVILI E RELIGIOSE

LA DRAMMATICA SITUAZIONE DEGLI OVER 50

PER ESSI IL GOVERNO PREVEDE IL DIVIETO DI LAVORARE SE NON VACCINATI OD ESENTI, SINO AL 15/06/2022

Si tratta di una situazione inaccettabile, specie in questo momento di gravissima crisi economica, con i prezzi in vertiginosa ascesa.

A tutti deve essere riconosciuto il primario diritto di poter lavorare e, quindi, vivere.

E’ da condannare con la massima severità il colpevole silenzio delle istituzioni, dei sindacati e dei media sul dramma che queste persone stanno vivendo, tenendo conto che le evidenze scientifiche ormai di dominio pubblico hanno evidenziato la mancanza di valide ragioni per il mantenimento delle restrizioni.

SANITA’, SCUOLA E FORZE DELL’ORDINE

L’obbligo vaccinale per queste categorie permane sino al 15/06/2022 con il perpetrarsi di gravissime lesioni dei diritti soggettivi di rilevanza primaria dei lavoratori e con ingiustificate ed indebite pressioni in caso di guarigione da covid.

SAPPIAMO CHE IL GOVERNO E’ TENTATO DI PROROGARE IN DIVERSI SETTORI L’OBBLIGO DEL GREENPASS CHE SCADREBBE IL PROSSIMO 31/03/2022, FACENDO INDEBITAMENTE LEVA SULL’INGRESSO DEI PROFUGHI UCRAINI PER LA MASSIMA PARTE NON VACCINATI.

IL SINDACATO D’AZIONE CHIEDE L’IMMEDIATA CESSAZIONE DELLE RESTRIZIONI SOPRA EVIDENZIATE

PREANNUNCIANDO OGNI PIU, OPPORTUNA E LEGITTIMA AZIONE IN CASO DI LORO PROROGA O MANTENIMENTO, così come l’adozione di ogni più legittima iniziativa TESA Al risarcimento dei danni patiti dalle persone.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...